Consigli utili

Ritratti: come ottenere qualcosa fuori dagli schemi


Abbiamo visto negli articoli precedenti le tecniche su come settare la telecamera per la fotografia dei ritratti e come realizzare ritratti con luce naturale. Se però guardiamo i tanti ritratti che ci sono sui social, vediamo che più o meno tutti si assomigliano.

Le tecniche che apprendiamo dai libri sono infatti le stesse che tutti hanno appreso e non dimentichiamo poi che, purtroppo, chi frequenta i social, tende a “copiare” le foto degli influencer più famosi. Questo significa che, se non facciamo qualcosa di differente, i nostri ritratti rischiano che si perdano in un mare di immagini simili.

Vediamo quindi qualche suggerimento per ottenere delle sorprendenti immagini di ritratti fuori dagli schemi.

Cambia la prospettiva

La maggior parte dei ritratti viene scattata con la fotocamera posizionata al livello degli occhi del soggetto. Anche se questo è normalmente una pratica di buon senso, cambiare completamente l’angolazione da cui scatti può dare al tuo ritratto un qualcosa di differente. Alzati in alto o avvicinati il più possibile al terreno e scatta.

In entrambi i casi vedrai il tuo soggetto da un angolo che è destinato a creare interesse.

Gioca con il contatto visivo

È incredibile quanto la direzione degli occhi del soggetto possa influenzare un’immagine. La maggior parte dei ritratti ha il soggetto rivolto verso il basso dell’obiettivo – qualcosa che può creare un vero senso di connessione tra un soggetto e quelli che guardano l’immagine. Ma ci sono un paio di altre cose da provare:

  • Sguardo fuori dalla macchina fotografica: fai in modo che il tuo soggetto focalizzi la sua attenzione su qualcosa di invisibile e fuori dal campo visivo della tua fotocamera. Questo può creare una sensazione di sincerità e anche creare un po’ di intrigo e interesse mentre lo spettatore dello scatto si chiede cosa stia guardando. Questo è particolarmente intrigante quando il soggetto mostra qualche tipo di emozione (ad esempio “cosa li fa ridere?” O “cosa li fa sembrare sorpresi?”). Ricorda che quando hai un soggetto che guarda fuori dall’inquadratura puoi anche disegnare l’occhio dello spettatore dello scatto sul bordo dell’immagine – portandoli via dal punto di interesse del tuo scatto – il soggetto.
  • Sguardo all’interno della cornice: in alternativa si potrebbe avere il soggetto che guarda qualcosa (o qualcuno) all’interno della cornice. Un bambino che guarda una palla, una donna che guarda il suo nuovo bambino, un uomo che guarda avidamente un grande piatto di pasta …. Quando dai al soggetto qualcosa da guardare che si trova all’interno della cornice, crei un secondo punto di interesse e una relazione tra esso e il tuo soggetto principale. Aiuta anche a creare una “storia” all’interno dell’immagine.

Rompere le regole di composizione

Ci sono un sacco di “regole” quando si parla di composizione. Le regole devono essere conosciute e utilizzate nel momento opportuno, ma anche capire come violarle per ottenere qualcosa di differente poiché questo può portare a risultati eccezionali.

La regola dei terzi è una delle regole che potrebbe essere necessario rompere: se posizionare un soggetto o un punto di attenzione lungo una delle linee guida contribuisce ad aumentare l’importanza del soggetto e a direzionare l’immagine, a volte, fare qualcosa di differente, come posizionare creativamente il soggetto proprio sul bordo di uno scatto, può creare qualcosa di inaspettato e perciò interessante.

Un’altra “regola” di cui spesso si parla nella fotografia di ritratti è quella di dare spazio al soggetto da esaminare. Questo può funzionare molto bene, ma di nuovo, a volte le regole sono fatte per essere infrante.

Sperimenta con l’illuminazione

Un altro elemento di casualità che puoi introdurre nei tuoi ritratti è il modo in cui illumini il soggetto. Ci sono possibilità quasi illimitate quando si tratta di usare la luce nei ritratti.

L’illuminazione laterale può creare l’atmosfera, retroilluminare e sagomare il soggetto per nascondere le loro caratteristiche può essere potente. L’utilizzo di tecniche come la sincronizzazione lenta del flash può creare un impressionante fattore sorprendente.

Sposta il soggetto fuori dalla sua zona di comfort

Se il soggetto rimane sempre nella sua zona di confort, non proverà mai qualcosa di nuovo e gli scatti saranno più o meno simili a quelli precedenti. Tutti gli scatti saranno piuttosto standardizzati, ma non ci sarà nulla che li distinguerà davvero dalla massa.

“Imponi” al tuo soggetto di fare qualcosa di nuovo. Gli scatti saranno sorprendenti e piuttosto divertenti. Anche se tutto questo potrebbe sembrare un po’ “sciocco”, la serie di immagini fuori dagli schemi che otterrai saranno qualcosa che vorrai mostrare

Scatta “di nascosto”

A volte le immagini troppo posate sembrano, appunto, posate e poco naturali. Alcuni soggetti non si sentono a proprio agio in tali condizioni e il risultato non sarà buono. Un approccio del tipo “candid camera” può quindi funzionare meglio.

Fotografa i tuoi soggetti al lavoro, con la famiglia o mentre stanno facendo qualcosa che amano. Questo li metterà più a loro agio e potrai quindi ottenere alcune immagini speciali con loro reagire naturalmente alla situazione in cui si trovano.

Potresti anche voler utilizzare un obiettivo zoom più lungo per portarti fuori dalla loro zona più vicina e “paparazzarli” da più lontano. Questo può funzionare in particolare quando si fotografano i bambini.

Aggiungere un altro punto di interesse

Aggiungi un altro punto di interesse di qualche tipo nei tuoi scatti che pussa migliorare il tuo scatto. Potresti correre il rischio di allontanare troppo l’attenzione dal soggetto principale, ma potresti anche aggiungere un senso di storia e luogo all’immagine che lo porta in una nuova direzione e dà alla persona che stai fotografando uno strato extra di profondità che non avrebbero avuto senza questo ulteriore punto di interesse.

Concentrati su una parte del corpo – Avvicinati

Prendi un obiettivo con una lunghezza focale elevata collegato alla tua fotocamera o avvicinati in modo da poter fotografare solo una parte del tuo soggetto. Fotografare le mani, gli occhi, la bocca o anche solo la parte inferiore del corpo di una persona … può lasciare molto all’immaginazione dello spettatore di un’immagine.

A volte è ciò che è rimasto fuori da un’immagine che dice più di ciò che è incluso.

Oscura parte del tuo soggetto

Una variazione dell’idea di zoomare su una parte del corpo è di oscurare parti del viso o del corpo del soggetto del ritratto. Puoi farlo con vestiti, oggetti, le loro mani o semplicemente inquadrandone una parte fuori dall’immagine.

Ciò significa che lasci un po’ l’immaginazione allo spettatore dell’immagine, ma anche focalizzi la loro attenzione su parti del tuo soggetto su cui vuoi che siano focalizzate.

Un ritratto singolo o una serie di scatti?

Setta la tua fotocamera in modalità a ‘scatto continuo’ e realizza una serie di fotografie. Nel fare ciò crei una serie di immagini che potrebbero essere presentate insieme invece di una sola immagine statica. Questa tecnica può funzionare molto bene quando si fotografano bambini, o in realtà qualsiasi soggetto attivo che sta cambiando posizione o posa in rapida successione.

Ritratti: come ottenere qualcosa fuori dagli schemi ultima modifica: 2019-06-12T07:00:33+00:00 da Giovanni

Riguardo all'autore

Giovanni

Lascia un commento a questo articolo

Clicca qua per lasciare un commento

SEGUI IL PHOTOBLOG

ISCRIZIONE NEWSLETTER

Ricevi i miei articoli direttamente sulla tua casella di posta 1 SOLA volta al mese.
Tranquillo, anche io odio lo spam!