Consigli utili

Messa a fuoco manuale o messa a fuoco automatica?

Le fotocamere digitali moderne offrono ai fotografi una gamma sempre crescente di possibilità di messa a fuoco: auto, messa a fuoco continua per i soggetti in movimento, messa a fuoco a punto singolo, messa a fuoco a punti multipli, messa a fuoco manuale.

I fotografi, soprattutto se alle prime armi, si concentrano maggiormente su composizione ed esposizione, piuttosto che sulla scelta della messa a fuoco. Non stupisce quindi che molti fotografi non facciano mai uso della capacità della fotocamera e dell’obiettivo di mettere a fuoco manualmente. Fino ad arrivare all’assurdo di fotografi che non sanno neppure se la propria macchina può mettere a fuoco manualmente.

Quindi, quando la messa a fuoco manuale è migliore della messa a fuoco automatica?

Non c’è il momento giusto o sbagliato per utilizzare la messa a fuoco manuale o automatica: entrambe le modalità possono produrre ottimi risultati in quasi tutte le circostanze, tuttavia ci sono alcune volte in cui è più facile passare alla messa a fuoco manuale.

#1. Fotografia macro


Nella macrofotografia è necessario utilizzare quasi esclusivamente la messa a fuoco manuale per ottenere risultati molto più piacevoli. La ridotta profondità di campo in questi scatti significa che devi essere incredibilmente preciso con la messa a fuoco e avere la fotocamera che decide lei quale parte del soggetto mettere a fuoco può avere un impatto significativo sull’immagine (in genere in peggio).

La messa a fuoco manuale mette il controllo completamente nelle tue mani e mette a fuoco le tue immagini nei punti giusti.

#2. Fotografia ritrattistica o naturalistica


Quando si scattano i ritratti, la messa a fuoco deve essere precisa. La maggior parte dei tuoi scatti di persone avrà bisogno di avere gli occhi perfettamente a fuoco.

Passare alla messa a fuoco manuale ti darà il controllo completo per abilitare questo, piuttosto che dover allineare i punti di messa a fuoco sulla tua fotocamera sugli occhi premendo poi a metà il pulsante di scatto e quindi ricomporre l’inquadratura. La messa a fuoco manuale mantiene questo processo molto più semplice.

Questo è altrettanto valido nella fotografia naturalistica, quando gli occhi degli animali devono essere sempre perfettamente a fuoco.

#3. Scatto attraverso recinzioni o finestre


Se hai mai provato a fotografare attraverso una finestra, una recinzione in uno zoo o una teca di vetro in un museo, saprai come le macchine fotografiche spesso si confondono su dove mettere a fuoco. A volte falsamente mettono a fuoco sul recinto o sul vetro, invece che sul soggetto principale.

La messa a fuoco manuale lo eviterà completamente e consentirà di dire alla fotocamera esattamente ciò che si desidera mettere a fuoco e ciò che si desidera rendere sfocato.

#4. Fotografia d’azione


Scattare soggetti in rapido movimento (come auto da corsa, aerei, corsa o animali volanti) può essere un’esperienza frustrante quando si scatta con la messa a fuoco automatica. Persino le modalità di messa a fuoco continua possono essere lasciate indietro o confuse se non si esegue un panning con il soggetto senza problemi.

Un modo per ovviare a questo è passare alla messa a fuoco manuale e alla messa a fuoco preliminare su un punto in cui il soggetto si muoverà e scattare in quel punto.

#5. Luce bassa


Riprendere in ambienti scarsamente illuminati può essere difficile per alcune fotocamere e obiettivi quando si tratta di messa a fuoco.

Saprai quando la tua fotocamera è in difficoltà in modalità Auto quando ogni volta che vai a scattare una foto, l’obiettivo gira da un’estremità delle opzioni di messa a fuoco all’altra e viceversa prima di decidere dove mettere a fuoco.

Questo può davvero allungare il tuo processo di ripresa e rendere i tuoi scatti rapidi e piuttosto frustranti.

Scattare nella modalità di messa a fuoco manuale è un’abilità che devi imparare e praticare. Mentre avrai più tempo per farlo bene quando si riprendono oggetti fermi, può diventare più difficile quando si riprendono soggetti in movimento, quindi è necessario esercitarsi.

Esercitati su una varietà di soggetti, inclusi quelli in movimento. Mentre la tua sessione di pratica potrebbe non produrre grandi risultati, l’abilità che apprendi ti sarà utile!

Messa a fuoco manuale o messa a fuoco automatica? ultima modifica: 2019-03-14T13:00:58+00:00 da Giovanni

Riguardo all'autore

Giovanni

Lascia un commento a questo articolo

Clicca qua per lasciare un commento

SEGUI IL PHOTOBLOG

ISCRIZIONE NEWSLETTER

Ricevi i miei articoli direttamente sulla tua casella di posta 1 SOLA volta al mese.
Tranquillo, anche io odio lo spam!