Progetti e creatività

I paesaggi surreali di Murray Fredericks allo specchio

paesaggi surrealiMurray Fredericks è un fotografo naturalista australiano nato nel 1970. Dal 2001 Murray ha realizzato gran parte dei suoi progetti in un luogo ben preciso dell’Ausralia: il lago Eyre.

Il lago Eyre, nelle rare occasioni in cui è pieno, è il lago più esteso dell’Australia, nonché il lago salato più grande del mondo e il suo bacino si trova a circa 15 metri sotto il livello del mare.

In questo incredibile scenario il fotografo Murray Fredericks ha catturato paesaggi surreali con la sua fotocamera e anni di duro lavoro e pazienza. In questo lago il cielo sembra confondersi con l’acqua togliendo ogni punto di riferimento.

La particolarità dell’ultimo progetto di Fredericks, a cui ha dato il nome di “Vanity” è quella che il fotografo ha usato un grosso specchio per riflettere i paesaggi surreali che aveva attorno a lui.

paesaggi surreali

Il risultato è una bellissima serie d’immagini minimali ma intense che indirizzano il nostro sguardo verso un’eterea natura dandoci la possibilità di confrontarci con luoghi onirici in cui poter sfuggire da noi stessi.

In una rcente intervista Murray Fredericks dice: “lo specchio non riflette la nostra immagine, ma è posizionato in modo tale da spostare lo sguardo verso l’esterno, lontano da noi stessi, verso l’ambiente, favorendo l’interazione con la luce, il colore e lo spazio”.

I paesaggi surreali immortalati dal fotografo australiano saranno in mostra alla Hamiltons Gallery di Londra sino al 14 giugno 2017. Qua sotto potete vedere alcuni scatti del progetto Vanity e un curioso video del backstage.

paesaggi surreali paesaggi surreali paesaggi surreali paesaggi surreali

 

I paesaggi surreali di Murray Fredericks allo specchio ultima modifica: 2017-05-27T23:38:49+00:00 da Stefano
offerte amazon

ISCRIZIONE NEWSLETTER

Ricevi i miei articoli direttamente sulla tua casella di posta 1 SOLA volta al mese.
Tranquillo, anche io odio lo spam!