Lumix Recensioni

Recensione Panasonic Lumix DMC-FZ1000: la bridge col super zoom

Lumix DMC-FZ1000

Continua la collaborazione tra il Photoblog e Alessandro Baccoli, regista di RTL 102.5, appassionato di fotografia e videomaker.

Dopo aver provato e recensito la Sony RX10 III e la bridge Panasonic Lumix FZ2000, Alessandro ha testato un’altra bridge di casa Panasonic: la Lumix DMC-FZ1000, fotocamera con un super zoom che arriva a 400mm.

Non perdiamo altro tempo e sentiamo cosa ci racconta Alessandro della Lumix DMC-FZ1000.

Questo 2018 lo ricorderò come l’anno delle Bridge!
Ho avuto la possibilità di poter provare e spremere fino all’osso alcune delle fotocamere, ad ottica fissa, più potenti in commercio adesso.
Nel mio ultimo articolo vi ho parlato della Panasonic Lumix FZ2000, quindi per par condicio vi parlo della sorella Lumix DMC-FZ1000.

Partiamo!

Lumix DMC-FZ1000

Appena ho afferrato la macchina mi aspettavo un peso notevole, invece, è stato un po’ come afferrare una pietra pomice, all’occhio può sembrare un macigno ma una volta presa in mano notiamo la sua leggerezza.

Trattandosi di una fotocamera bridge, l’obiettivo è fisso, costruito in modo da contenerne il più possibile l’ingombro, ha una lunghezza focale che va da 25 a 400 mm, un sensore da 1” a 20,1 megapixel ed un diaframma abbastanza luminoso, f/2.8-4.0.

Come per la sorella, anche nella Lumix DMC-FZ1000 la stabilizzazione ottica O.I.S. fa un gran lavoro, ed anche con lo zoom a 16x si riescono ad ottenere dei video abbastanza stabili e che non ci faranno dannare in post produzione.

Dando un’occhiata nella parte laterale dell’obbiettivo, troviamo due switch, ZOOM – FOCUS, che ci permette di “saltare” da una funzione all’altra usando la ghiera dell’obbiettivo, e ON – OFF che attiva/disattiva la stabilizzazione d’immagine POWER O.I.S.

Lumix DMC-FZ1000

Passando allo schermo, noto un pro e un contro, cioè è orientabile a 360° facilitando la visualizzazione dell’ inquadratura da qualsiasi punto ma manca il touch screen che verrà invece integrato nel modello successivo (FZ2000).

Tra gli ingressi e le uscite troviamo l’ormai immancabile jack per il microfono, utilissimo ai videomaker, l’uscita micro HDMI e AV Output (PAL / NTSC), USB.

Lumix DMC-FZ1000

Arriviamo a parlare dei famosi tasti Fn (Tasto funzione), che per chi non lo sapesse, sono personalizzabili a nostro piacimento e li troveremo sulla parte superiore del corpo macchina e sul retro.

A proposito di parte superiore, sulla Lumix DMC-FZ1000 troviamo la ghiera dei programmi di scatto (P,A,S,M,Mvideo,C1,C2,SCN,Scene,iAuto) e quella più piccola con le modalità di scatto (singolo,raffica,esp,temporizzato,timelapse), poi troveremo due tasti Fn e il tasto REC, che avrei preferito avere sul retro, per poterlo premere velocemente con il pollice, ma niente di così irriparabile.

Lumix DMC-FZ1000

Io ho un’abitudine, quando fotografo mi piace avere più di un fotogramma dello stesso scatto, quindi utilizzo quasi sempre lo scatto a raffica e la lumix mi dà sempre grandi soddisfazioni, una mitraglietta! La stessa cosa vale anche per la messa a fuoco, rapidissima nella fotografia e molto soddisfacente durante le riprese video.

Lumix DMC-FZ1000

Hai detto video? Essendo anche un videomaker ho voluto mettere alla prova la Lumix DMC-FZ1000 che registra ottimi video in 4K e full HD.

La stabilizzazione fantastica è la stessa della GH4 cioè a 5 assi, tranne quando si registra in 4K, perché passerà a 3 assi. Se siete solo dei fotografi avrete qualche problema in meno ma se girate video, armatevi di batterie di riserva!

Lumix DMC-FZ1000

Altri aspetti da considerare sono:

– Connettività NFC
– 25 scene pre-impostate, dai ritratti ai panorami
– 22 modalità artistiche, utili per chi vuole sperimentare e non ha intenzione di lavorare le immagini in post-produzione ma vuole dare un tocco artistico.
– 49 aree AF
– mirino elettronico
– non è tropicalizzata
– rumore dato da alti ISO sopra i 1600, al di sotto , se vi è la necessità, è recuperabile in post
– massimo 120 fps per gli slow motion

Lumix DMC-FZ1000

Detto tutto ciò posso dire che un upgrade vi era bisogno ed è stato fatto con la fz2000, ma comunque rimane una gran macchina fotografica, sia per chi ha appena iniziato, sia per chi è un po’ più esperto, sia per fotografi e sia per videomaker.

Un prodotto che, viste le qualità, comprerei ed utilizzerei con molta fiducia!

Lumix DMC-FZ1000

La Panasonic Lumix DMC-FZ1000 è acquistabile direttamente su AMAZON al costo di EUR 524,99

Alessandro Baccoli

Instagram: @ale_baccoli

Facebook: https://www.facebook.com/O.Alex.B.DeeJay.O

Pinterest: https://www.pinterest.it/alessandrobaccoli/

Sito: www.alessandrobaccoli.it

Recensione Panasonic Lumix DMC-FZ1000: la bridge col super zoom ultima modifica: 2018-11-02T07:30:22+00:00 da Stefano

Riguardo all'autore

Stefano

Sono un informatico con la passione smisurata per la fotografia, ho fondato il PHOTOBLOG nell'estate del 2016 per cercare di unire la mia passione al mio lavoro.
Ho iniziato per scherzo e ora mi ritrovo, con enorme orgoglio e umiltà, a gestire un sito in continua crescita tra i più visitati in Italia nel suo genere.
Cerco sempre notizie fresche, collaborazioni con fotografi e argomenti che possano essere utili a chiunque si avvicini al fantastico mondo della fotografia.

Lascia un commento a questo articolo

Clicca qua per lasciare un commento

SEGUI IL PHOTOBLOG

ISCRIZIONE NEWSLETTER

Ricevi i miei articoli direttamente sulla tua casella di posta 1 SOLA volta al mese.
Tranquillo, anche io odio lo spam!