Libri fotografici

La ragazza con la Leica, vincitrice del premio Strega 2018

La ragazza con la Leica

Helena Janeczek, scrittrice italo-tedesca, vince l’edizione 2018 con il libro “La ragazza con la Leica”, romanzo dedicato alla vita ribelle e avventurosa di Gerda Taro, prima fotoreporter a morire su un campo di battaglia.

Erano 15 anni che il premio strega non veniva assegnato ad una donna, l’ultima voltaera capitato a Melania Mazzucco nel 2003 con il lobro “Vita. Dal 1947 (prima edizione del premio strega) ad oggi solo 10 scrittrici hanno vinto l’ambito premio, compresa Helena Janeczek.

“Sono felicemente sconvolta, penso che abbia vinto Gerda, senza di lei non sarei arrivata qui” ha esclamato Helena Janeczek, vincitrice con 196 preferenze su un totale di 554 voti espressi.

Secondo classificato per Marco Balzano con il libro "Resto qui", terza Sandra Petrignani con il libro "La corsara", quarto Carlo D’amicis con "il Gioco" e ultima dei finalisti Lia Levi con "Questa sera è già domani"

La ragazza con la Leica – Trama

Il 1° agosto 1937 una sfilata piena di bandiere rosse attraversa Parigi. È il corteo funebre per Gerda Taro, la prima fotografa caduta su un campo di battaglia.

Proprio quel giorno avrebbe compiuto ventisette anni. Robert Capa, in prima fila, è distrutto: erano stati felici insieme, lui le aveva insegnato a usare la Leica e poi erano partiti tutti e due per la Guerra di Spagna.

la ragazza con la leica

Nella folla seguono altri che sono legati a Gerda da molto prima che diventasse la ragazza di Capa: Ruth Cerf, l’amica di Lipsia, con cui ha vissuto i tempi più duri a Parigi dopo la fuga dalla Germania; Willy Chardack, che si è accontentato del ruolo di cavalier servente da quando l’irresistibile ragazza gli ha preferito Georg Kuritzkes, impegnato a combattere nelle Brigate Internazionali.

la ragazza con la leica

Per tutti Gerda rimarrà una presenza più forte e viva della celebrata eroina antifascista: Gerda li ha spesso delusi e feriti, ma la sua gioia di vivere, la sua sete di libertà sono scintille capaci di riaccendersi anche a distanza di decenni.

Basta una telefonata intercontinentale tra Willy e Georg, che si sentono per tutt’altro motivo, a dare l’avvio a un romanzo caleidoscopico, costruito sulle fonti originali, del quale Gerda è il cuore pulsante.

la ragazza con la leica

È il suo battito a tenere insieme un flusso che allaccia epoche e luoghi lontani, restituendo vita alle istantanee di questi ragazzi degli anni Trenta alle prese con la crisi economica, l’ascesa del nazismo, l’ostilità verso i rifugiati che in Francia colpiva soprattutto chi era ebreo e di sinistra, come loro. Ma per chi l’ha amata, quella giovinezza resta il tempo in cui, finché Gerda è vissuta, tutto sembrava ancora possibile.

La ragazza con la Leica è un libro che ho letto tutto d’un fiato e che consiglio caldamente di leggere. Lo trovare direttamente su AMAZON a soli EUR 15,30

Potrebbero anche interessarti...

La ragazza con la Leica, vincitrice del premio Strega 2018 ultima modifica: 2018-08-27T07:00:14+00:00 da Stefano

Riguardo all'autore

Stefano

Sono un informatico con la passione smisurata per la fotografia, ho fondato il PHOTOBLOG nell'estate del 2016 per cercare di unire la mia passione al mio lavoro.
Ho iniziato per scherzo e ora mi ritrovo, con enorme orgoglio e umiltà, a gestire un sito in continua crescita tra i più visitati in Italia nel suo genere.
Cerco sempre notizie fresche, collaborazioni con fotografi e argomenti che possano essere utili a chiunque si avvicini al fantastico mondo della fotografia.

Lascia un commento a questo articolo

Clicca qua per lasciare un commento

SEGUI IL PHOTOBLOG

ISCRIZIONE NEWSLETTER

Ricevi i miei articoli direttamente sulla tua casella di posta 1 SOLA volta al mese.
Tranquillo, anche io odio lo spam!