Progetti e creatività

Google Maps e l’hyperlapse attorno al mondo

hyperlapse

La maggior parte di noi usa Google maps per pianificare un viaggio e calcolare itinerari, ma non siamo tutti uguali. Lo studente italiano Matteo Archondis ha usato google maps in un modo estremamente creativo e, partendo da oltre 3000 screenshots, ha creato un hyperlapse di un viaggio attorno al mondo. Un hyperlapse è un video fatto da sole immagini montate in sequenza una dopo l’altra e si differenzia dal timelapse per il semplice motivo che nell’hyperlapse la telecamera si sposta di parecchi metri tra una foto e l’altra mentre nel timelapse rimane praticamente ferma.

Il risultato finale è davvero impressionante, in questo hyperlapse verrete sbalzati dalla torre Eiffel al Golden Gate Bridge di San Francisco, da Venezia alla cima del monte Everest. Per questi 2 minuti di filmato ci sono volute 3.300 immagini prese da google maps (Matteo ci ha messo 2 giorni) per poi essere montate tutte assieme in un flusso di lavoro di post-elaborazione estenuante della durata di oltre 1 settimana.

hyperlapse

“Grazie agli strumenti di sviluppo di Google Chrome, sono stato in grado di rimuovere tutti gli elementi che interferivano con la visuale degli utenti e che potevano dare fastidio”, spiega Matteo. “Ho tolto anche le etichette in modo che l’immagine finale potesse essere più pulita e realistica possibile, in modo da concentrarmi solo sui movimenti della fotocamera come se fosse nella vita reale di tutti i giorni.”

Matteo in questo hyperlapse ha voluto mostrare i potenziali strumenti che abbiamo per scoprire il mondo attorno a noi. Anche se non siamo in grado di viaggiare costantemente, questi strumenti ci aprono gli occhi e ci permettono di viaggiare con la mente.

Se vi piace questo hyperlapse di Matteo, date un occhio anche agli altri sui lavori sulla sua pagina Instagram , oppure su 500px ed infine la sua pagina Facebook. Buona visione.

 

Google Maps e l’hyperlapse attorno al mondo ultima modifica: 2017-02-12T23:53:31+00:00 da Stefano
offerte amazon

Lascia un commento a questo articolo

Clicca qua per lasciare un commento

SEGUI IL PHOTOBLOG

ISCRIZIONE NEWSLETTER

Ricevi i miei articoli direttamente sulla tua casella di posta 1 SOLA volta al mese.
Tranquillo, anche io odio lo spam!