Consigli utili

Breve guida alla fotografia time lapse. Alcune informazioni utili.

fotografia time lapse

La fotografia time lapse è una tecnica che consente di riprodurre un evento della durata di parecchi minuti, o ore, in un filmato di qualche secondo.

E’ ottenuta processando centinaia (spesso anche migliaia) di fotografie scattate in modo tale da far si che la frequenza di scatto sia molto inferiore a quella di riproduzione, montandole in modo opportuno e poi proiettandole a velocità solitamente circa 24fps o 30fps.

La fotografia time lapse permette quindi di documentare eventi non apprezzabili a occhio nudo (es. la crescita di una pianta, lo sbocciare di un fiore, l’evolversi di una stagione, …) o ridurre a pochi minuti o secondi eventi di più lunga durata (il sorgere o tramontare del sole, l’evoluzione del traffico in una strada o incrocio, …).

Per realizzare un time lapse è necessario definire a priori:
durata del video;
frame rate (fps) del video che si vuole riprodurre;
intervallo tra le fotografie.

fotografia time lapse

Per determinare quante immagini sono necessarie è sufficiente calcolare

[durata video] ÷ [frame rate] = [numero immagini]

Per esempio:
• per un video di 30s a 24fps sono necessarie 720 (ovvero 24 x 30) fotografie
• per un video di 10s a 30fps sono necessarie 300 fotografie.


Per determinare l’intervallo tra le fotografie, possiamo seguire due strade. Una soluzione è quella di sapere quanto durerà l’evento che si vuole rappresentare.

Per un evento che dura 1 ora (ad esempio un’alba) ovvero 3600 secondi, per racchiuderlo in un video di 30 secondi a 24fps (720 fotografie), l’intervallo deve essere di 5 secondi. Questo indipendentemente da come evolverà in realtà il movimento nell’inquadratura.

fotografia time lapse

Per un evento che non ha una durata ben determinata dobbiamo invece regolare la frequenza di scatto in base alla velocità dei soggetti: se per un movimento di persone una frequenza di scatto di un paio di secondi può essere corretta, per veicoli che si muovono su una strada la frequenza di scatto deve essere più rapida. Nel caso invece di nuvole che si muovono in cielo, possiamo scegliere frequenze più lente, soprattutto se le nuvole sono all’orizzonte.

E’ necessario evitare che i movimenti siano a scatti troppo rapidi, poco naturali e fastidiosi a vedersi. Se si è incerti sui tempi da adottare è sempre consigliabile fare una test di prova.

Quale è l’attrezzatura necessaria?

Per realizzare un time-lapse è consigliabile un treppiede. Solo il movimento dei soggetti deve essere evidenziato, non eventuali spostamenti dovuti alla fotocamera che cambia la propria posizione a causa della difficoltà di mantenerla per lungo tempo nella posizione corretta.
Un altro accessorio molto utile è un intervallometro con cui impostare frequenza di scatto, tempi di esposizione, numero di scatti. Questo ci renderà molto più facile l’esecuzione del time lapse.
Un programma come After Effects permetterà di creare il video e apportare eventuali correzioni alle immagini.

fotografia time lapse

Come settare la macchina fotografica

La macchina deve essere settata in modalità manuale, sia per quanto riguarda l’esposizione che la messa a fuoco. Durante il time lapse è infatti necessario evitare variazioni del punto focale, a meno che, naturalmente, questo non sia appositamente voluto.
Una regola generale è che la velocità dell’otturatore sia almeno il doppio della frequenza del video risultante. Per esempio, per un video a 24fps dovremo selezionare un tempo di 1/50s, per un video a 30fps il tempo dovrà essere almeno di 1/60s. Questo eviterà la sfocatura di movimento introdotta in ciascun fotogramma.


Se vuoi vedere su Amazon:
• un treppiede (clicca qui)
• un intervallometro (NikonCanonSony)

Breve guida alla fotografia time lapse. Alcune informazioni utili. ultima modifica: 2018-11-13T07:30:27+00:00 da Giovanni

Riguardo all'autore

Giovanni

Lascia un commento a questo articolo

Clicca qua per lasciare un commento

SEGUI IL PHOTOBLOG

ISCRIZIONE NEWSLETTER

Ricevi i miei articoli direttamente sulla tua casella di posta 1 SOLA volta al mese.
Tranquillo, anche io odio lo spam!