Consigli utili

Fotografia Paesaggistica: gli accessori indispensabili da avere nella borsa

Ogni genere di foto ha il suo arsenale di accessori.

I fotografi ritrattisti scelgono luci e illuminatori; i fotografi macro hanno tubi di prolunga e fotografi sportivi camminano con i monopiedi per sostenere i pesanti teleobiettivi sul campo.

Allo stesso modo, i fotografi paesaggisti hanno alcuni accessori per aiutarli a lavorare con l’ambiente naturale, l’ora del giorno e gli elementi per massimizzare il loro tempo.

Con il bel tempo e i periodi di vacanze che si avvicinano, risulta molto più facile programmare una sessione di fotografia paesaggistica.

Alla fine dell’articolo puoi trovare i link ai nostri suggerimenti relativi alla fotografia di paesaggi.

Ecco alcuni accessori chiave che dovresti trovare nella borsa fotografica.

1. Filtri (Polarizzatore, ND, GND, UV)

I filtri sono un ottimo modo per modellare la tua luce naturale disponibile e ci sono molti tipi diversi. I filtri sono in genere strumenti leggeri da mettere in borsa e se ne possono trovare ad ottimi prezzi.

Una avvertenza però: come tutti gli strumenti fotografici, non si può prescindere dalla qualità. Un filtro economico che crea viraggi innaturali della luce o si riga facilmente non è un buon compagno di viaggio!

I più comuni utilizzati per il paesaggio sono il polarizzatore e i filtri graduati di densità neutra.

Polarizzatore

Il filtro polarizzatore consente di bloccare parte della luce polarizzata riflessa dalla superficie dell’acqua. Per questo motivo può rendere “trasparente” una superficie acquatica e rendere visibile il fondo. Inoltre riduce i riflessi e l’abbagliamento, per cui il risultato che puoi ottenere è una maggiore saturazione dei colori (pensa a come possono migliorare i cieli blu).

Un’altra funzione del filtro polarizzatore è quella di proteggere da sporco e graffi la lente frontale del tuo obiettivo.

Densità neutra (ND)

Questo filtro è fondamentalmente un pezzo di vetro / resina scurito che riduce la quantità di luce che entra nell’obiettivo. Inoltre, in un filtro ND corretto, il colore della luce non è influenzato (neutro). È molto utile in condizioni luminose, in cui si desidera utilizzare una velocità dell’otturatore più lunga / più bassa o un’apertura più ampia. I filtri ND sono disponibili in diversi incrementi, che variano la quantità di luce che blocchi.

Un filtro Neutral Density consente di riprendere esposizioni più lunghe durante il giorno.

Graduato Densità Neutra (GND)

Conosciuto anche come filtro a densità neutra diviso, i filtri GND trasmettono selettivamente la luce. Pertanto è essenzialmente un ND in cui solo una parte del filtro è più scura, il che consente di ridurre la luminosità di una parte dell’immagine.

Di conseguenza, è particolarmente utile in una scena contrastata con un cielo luminoso. Un filtro a densità neutra graduata aiuta perciò a bilanciare il cielo quando questo è molto più luminoso del paesaggio. Senza filtro ND corri il rischio o di sovraesporre il cielo o di sottoesporre il tuo soggetto.

Ultravioletto (UV)

Questi filtri fanno poco per influenzare l’immagine, il loro scopo principale è quello di proteggere l’elemento frontale dell’obiettivo da polvere e graffi.

Detto questo, compromettere la qualità di un filtro UV può peggiorare la qualità delle immagini. La miglior ragione per aggiungere un filtro UV sarebbe per gli obiettivi che necessitano di un filtro per completare la sigillatura delle intemperie.

2. Otturatore remoto / Intervallometro

Quando si acquisisce un’immagine, ridurre al minimo le vibrazioni è molto importante per l’eventuale nitidezza. È uno dei motivi per cui la maggior parte delle fotocamere ha una funzione di scatto ritardato incorporata (in genere 2 o 10 secondi).

Un rilascio dell’otturatore remoto ti dà ancora più controllo su questa funzionalità e viene fornito in opzioni wireless / cablate. Alcune versioni di scatto remoto (o versioni via cavo) hanno opzioni di base o espanse.

Una di queste opzioni, disponibile negli otturatori remoti avanzati, è la temporizzazione dell’intervallo. Un intervallometro offre la possibilità di scattare automaticamente le immagini a intervalli prestabiliti per un periodo definito.

Quindi gli intervalli possono essere piccoli (secondi) o lunghi (ore). Questa funzione è indispensabile se vuoi dedicarti alla fotografia time-lapse (guarda i nostri articoli su fotografia timelapse e hyperlapse qui e qui).

Alcuni modelli di fotocamera sono dotati di timer di intervallo incorporati. Se la tua fotocamera ha già questo, è necessario un intervallometro solo quando sono richieste le funzionalità più avanzate.

Un altro buon motivo è se si desidera modificare le impostazioni tra le immagini. Quando si utilizza la funzione incorporata, il timer blocca la fotocamera troppo a lungo prima di poter effettuare le regolazioni.

3. Protezione dalla pioggia e spruzzi

Anche se possiedi una fotocamera sigillata dalle intemperie, grandi quantità di acqua possono comunque danneggiarla. Come fotografo paesaggista, devi essere preparato per i cambiamenti climatici.

In alternativa, potrebbe essere una tua scelta scattare sotto la pioggia o la neve oppure essere in ambienti dove spruzzi d’acqua possono essere praticamente certi. In entrambi i casi, è meglio giocare in sicurezza e proteggere il corpo macchina, gli obiettivi e tutti gli accessori elettronici collegati.

La protezione può essere una soluzione semplice o costosa, che va da cuffie da doccia o sacchetti di plastica / immondizia con fori tagliati a un prodotto professionale che è, di solito, più resistente e con una più facile accessibilità ai comandi oltre ad essere più durevole rispetto ad un sacchetto di plastica.

Qualunque soluzione funzioni per te, la maggior parte occupa pochissimo spazio e dovrebbe possedere un posto nella borsa fotografica.

4. Torcia elettrica

Considerato un pacchetto essenziale per i fotografi notturni, questo piccolo strumento è utile quando meno te lo aspetti, quindi tienilo in borsa.

Se sei un fotografo che si muove al tramonto, una torcia può essere utile per eseguire una rapida scansione dell’area per assicurarsi di non lasciare nulla dietro. Inoltre, se sei uno sparatutto notturno, questi sono utili per mettere a fuoco o per illuminare un soggetto al buio.

Suggerimento: scegli una torcia resistente e leggera e conservala in una tasca esterna della borsa fotografica facile da raggiungere.

5. Treppiede

È probabile che conosci già l’importanza di avere un buon treppiede. In alcune condizioni, come fango, neve, terreno irregolare o sabbia bagnata, l’aggiunta di treppiede aumenta la stabilità.

Il treppiede è altresì indispensabile se miri a lunghe esposizioni, non c’è altro modo per mantenere ferma la telecamera.

Conclusione

Alcuni degli accessori che porti con te possono fare la differenza tra una spedizione di successo e una media. Scegli con cura ciò che metti nella borsa, ricordando che comunque te lo devi portare in spalla. Ad ogni modo, alcuni accessori dovrebbero essere parte della tua borsa di tutti i giorni, per ogni evenienza.

Quali accessori hai sempre con te?

Articoli fotografia di paesaggio:

Fotografia Paesaggistica: gli accessori indispensabili da avere nella borsa ultima modifica: 2019-06-28T07:00:26+00:00 da Giovanni

Riguardo all'autore

Giovanni

Lascia un commento a questo articolo

Clicca qua per lasciare un commento

SEGUI IL PHOTOBLOG

ISCRIZIONE NEWSLETTER

Ricevi i miei articoli direttamente sulla tua casella di posta 1 SOLA volta al mese.
Tranquillo, anche io odio lo spam!