Consigli utili

Fotografare sport estremi. Alcuni consigli utili

fotografare sport estremi

Per fotografare sport estremi non è necessario andare in alta montagna o fare lanci con il paracadute, ma è sufficiente andare in uno skate park cittadino o una pista di BMX per assistere a salti ed evoluzioni emozionanti.

Se, da questo punto di vista, può essere facile quindi trovare l’occasione che ci permette di fotografare gli sport estremi, questo tipo di fotografia è in realtà molto difficile, molto di più della classica fotografia sportiva, in quanto estremamente imprevedibile.

Se abbiamo quindi amici o figli che si dedicano a queste attività sportive e ci chiedono di ritrarli o vogliamo estendere il nostro portfolio, vediamo alcuni consigli su come ottenere il meglio dalle nostre immagini.

Conoscere lo sport estremo

Il primo segreto per ottenere delle buone immagini è conoscere lo sport estremo che vogliamo riprendere e conoscere anche il comportamento dell’atleta che riprendiamo.

Solitamente tutto si muove abbastanza velocemente: salti, evoluzioni e la stessa velocità sono componenti fondamentali degli sport estremi. Senza tali componenti, unite ad una dose di rischio (più o meno calcolato), gli sport estremi non sarebbero quello che sono. Dal momento che tutto è in movimento, devi anticipare la posizione del tuo soggetto e posizionarti in una posizione corretta.

Guarda quindi immagini e video relativi allo sport che vuoi fotografare. Cerca di capire da quale posizione sono riprese le immagini e come è stata impostata la fotocamera. Cerca di previsualizzare i movimenti e agisci di conseguenza. Come sempre, attento a quello che fai: se riprendi una gara di rally, alcune posizione possono essere molto pericolose e quindi attento alla tua sicurezza!

fotografare sport estremi

Impostazioni della fotocamera per fotografare sport estremi

Come detto, gli sport estremi sono veloci. L’azione interessante dura un attimo!

Per congelare movimenti così rapidi puoi utilizzare tempi scatto molto rapidi oppure un colpo di flash con una durata molto breve. Sicuramente, utilizzando il flash, devi considerare diversi fattori come la distanza dal soggetto, per cui potrebbe essere sicuramente più semplice, almeno all’inizio, utilizzare dei tempi di scatto molto rapidi. Questa opzione potrebbe essere però difficoltosa se l’illuminazione non è adeguata, per cui dovresti adottare una tecnica mista: flash rapidi e tempi veloci.

Per questo motivo potresti dover alzare gli ISO, fino al livello per cui il rumore rimane ancora trascurabile. Inoltre potresti anche dover aprire l’otturatore in modo da far entrare più luce nella fotocamera.

Seleziona quindi la modalità di scatto a “Priorità Otturatore” e regola gli altri parametri in modo da non avere foto mosse (a questo proposito è meglio sempre avere un po’ di rumore nell’immagine piuttosto che un’immagine sfuocata).

A questo punto è inutile sottolineare che, per ottenere delle buone foto in qualunque condizione di luce, una macchina fotografica con prestazioni elevate è sicuramente necessaria. Se poi è anche relativamente leggera, tanto meglio, dal momento che potremo avere una lunga sessione fotografica piegati in posizioni non comode!

Come modalità di messa a fuoco, dovresti utilizzare la modalità AI Servo (oppure AF Continuo se usi NIKON) in modo da avere maggiori possibilità di mantenere a fuoco il tuo soggetto mentre si sta muovendo. Un’altra alternativa è il pre-focus in manuale e quindi bloccare la messa a fuoco sul punto dove passerà il tuo soggetto.

Utilizza la modalità a scatto continuo: avrai più possibilità di cogliere l’immagine corretta.

Studia bene la tua macchina fotografica, prova le varie tecniche e adatta quello che meglio si adatta alle tue caratteristiche.

fotografare sport estremi

Anticipa l’azione

Tutto si muove rapidamente in uno sport d’azione. Se aspetti di vedere il momento culminante nel mirino, ormai è troppo tardi. Devi imparare ad agire d’istinto: anticipa quello che sta per accadere e scatta poco prima del momento clou!

Con la pratica (e la conoscenza dello sport che vai a riprendere) imparerai a capire cosa succederà dopo e quando scattare.

fotografare sport estremi

Angoli

L’angolo migliore per lo scatto tende ad essere basso. Questo aggiunge tensione drammatica, energia e movimento al tuo soggetto. Quando raggiungi la tua posizione prova a scattare da diversi angoli, fintanto che non trovi quale è quello migliore.

In termini di composizione, per consentire alla foto di dare un senso allo spettatore, sono necessarie 3 cose chiave: dove è iniziato il movimento, dove è il soggetto e dove si completerà l’azione. Il contesto è la chiave per ottenere una bella immagine, altrimenti, quello che otterrai, è solamente quella di une soggetto che salta.

Il terzo e ultimo suggerimento per la composizione è quella di poter vedere gli occhi degli atleti. Quando trovi l’angolo per le tue riprese, fai si che l’atleta si avvicini alla tua postazione e pianifica di conseguenza lo scatto. Schiene e nuche non sono attrattive da vedere!

Quale obiettivo è il migliore per la fotografia di sport estremi? È il fisheye (meglio se full frame).

L’obiettivo offre quella meravigliosa distorsione che associamo a questo tipo di fotografia. Tuttavia, questo significa che sei incredibilmente vicino all’azione.

fotografare sport estremi

Fai attenzione

Devi essere consapevole di ciò che ti circonda in ogni momento, anche se stai scattando con un obiettivo lungo, ci saranno senza dubbio più di una persona nel punto in cui stai scattando delle foto.

Mentre può essere facile sentirsi al sicuro guardando attraverso il mirino, è necessario ricordare che essere un fotografo può essere pericoloso come essere l’atleta se qualcosa non funziona nel verso giusto. Tieni gli occhi aperti e ricorda che una foto non vale la pena di essere colpiti in testa con un attrezzo sportivo (uno skatebord, una moto) quando un atleta sbaglia.

fotografare sport estremi

 

Fotografare sport estremi. Alcuni consigli utili ultima modifica: 2019-05-16T15:05:39+00:00 da Giovanni

Riguardo all'autore

Giovanni

Lascia un commento a questo articolo

Clicca qua per lasciare un commento

SEGUI IL PHOTOBLOG

ISCRIZIONE NEWSLETTER

Ricevi i miei articoli direttamente sulla tua casella di posta 1 SOLA volta al mese.
Tranquillo, anche io odio lo spam!