Consigli utili

Come e perché utilizzare il flash di riempimento

Anche se avete acquistato l’ultimo modello di fotocamera e la vostra intenzione è quella di utilizzare solamente la modalità manuale, scoprirete ben presto che sapere come e quando è necessario utilizzare il flash di riempimento, è indispensabile per ottenere delle buone fotografie.

In fotografia, per flash di riempimento, si intende quella tecnica di utilizzo del flash in cui i tempi di scatto sono pressoché simili a quelli che si sarebbero ottenuti senza l’utilizzo del flash, esponendo per la luce ambiente normale.

Lo scopo è quello di rischiarare le zone in ombra, specialmente in primo piano, in condizioni in cui lo sfondo è invece correttamente illuminato. Tale tecnica può essere applicata sia all’aperto che in ambienti chiusi.

Il problema

Se guardate le due immagini sotto, in entrambi i casi lo sfondo è molto ben illuminato, mentre per i soggetti principali la luce principale ha una provenienza laterale (dalle finestre) o superiore (dal sole).

Lasciando la modalità AUTO la macchina fotografica si sarebbe trovata in un dilemma: esporre correttamente per lo sfondo e quindi lasciare scuro il primo piano, oppure esporre correttamente i soggetti principali e sovra esporre lo sfondo.

Inoltre la direzione della provenienza della luce principale (laterale o da sopra) avrebbe sicuramente provocato delle ombre molto dure sui volti dei soggetti.


Il problema con questi scatti è che non c’è abbastanza luce dalla parte anteriore dei soggetti per illuminare il soggetto con la velocità dell’otturatore utilizzata.

La soluzione

Esistono diverse soluzioni possibili a questo problema, ma una delle più semplici è quella di ignorare la modalità AUTO della fotocamera e forzarla ad utilizzare comunque il flash di riempimento.

Il flash di riempimento è usato per integrare la luce esistente in una scena e generalmente non è utilizzato come fonte di luce primaria, ma serve come riempimento dove la luce naturale non va.

Oltre ad aiutare con soggetti retroilluminati, il flash aiuta a ridurre o eliminare le ombre proiettate dai tratti del viso (sotto gli occhi, il naso, il mento) o sotto i cappelli, specialmente quando la luce splende dall’alto da un lato.  Potrebbe anche aggiungere una piccola scintilla speciale agli occhi della persona che stai fotografando.

Allo stesso modo è anche molto utile in altri stili di fotografia, tra cui la natura e la macrofotografia per illuminare i soggetti, più o meno allo stesso modo di quando fotografi le persone.

A seconda della fotocamera utilizzata, diversa è la modalità di selezione della modalità del flash. Controlla a questo scopo il manuale della tua macchina.

Alcune fotocamere digitali più avanzate ti permetteranno di regolare la potenza del flash. Ciò ti consentirà di adattare il tuo flash alla situazione in cui ti trovi. La maggior parte delle reflex digitali ti consentiranno di ridurre la potenza del flash in 1/2 o anche 1/3 stop.

Attento a non esagerare con l’utilizzo del flash di riempimento: da avere una foto con il primo piano scuro (senza flash) a una con il primo piano sovraesposto (con troppa illuminazione), il passo è breve.

Se possibile utilizza un diffusore montato sul flash, eviterai che la luce risulti troppo dura sul tuo soggetto.

Come sempre, prova e sperimenta le diverse combinazioni.

Solo così potrai acquisire quella manualità e confidenza per agire in modo automatico (tu, non la macchina) quando sarà necessario!

Come e perché utilizzare il flash di riempimento ultima modifica: 2019-02-01T07:00:56+00:00 da Giovanni

Riguardo all'autore

Giovanni

Lascia un commento a questo articolo

Clicca qua per lasciare un commento

SEGUI IL PHOTOBLOG

AMAZON – La più venduta

ISCRIZIONE NEWSLETTER

Ricevi i miei articoli direttamente sulla tua casella di posta 1 SOLA volta al mese.
Tranquillo, anche io odio lo spam!