Consigli utili

Come stampare una fotografia a casa e ottenere buoni risultati

stampare una fotografia

Stampare una fotografia è facile, basta cliccare sul pulsante di stampa del computer. Quando andiamo a vedere il risultato a volte però abbiamo delle brutte sorprese! Vediamo come fare a stampare una fotografia nel modo corretto!

Tutti noi abbiamo avuto una amara sorpresa quando abbiamo provato a stampare una fotografia: la stampa ottenuta è differente (a volte molto differente) da quello che vediamo sullo schermo! Come mai? Di chi è la colpa? Cosa possiamo fare per ottenere una stampa corretta? La prima cosa fondamentale che dobbiamo tenere a mente quando vogliamo stampare una fotografia è che uno schermo e una stampante elaborano un’immagine in modi completamente differenti.

Lo schermo del computer emette una luce che viene colorata calibrando l’emissione di tre fosfori (rosso, verde, blu – RGB) in modo da ottenere tutti i possibili colori. Una stampante miscela invece colori differenti sulla carta e quello che vediamo è il risultato di come tale miscela di colori riflette la luce incidente.

Ciò comporta che quello che vediamo a schermo sarà sempre differente da quello che viene stampato. Quello che dobbiamo ottenere è, quindi, che quello che stampiamo si avvicini il più possibile a quello che viene rappresentato sullo schermo.stampare una fotografia

Le cose che dobbiamo quindi da subito controllare sono:

  • impostazioni dello schermo
  • se la nostra stampante può stampare fotografie (stampante fotografica)
  • se inchiostri, toner, carta, …, sono adatti alla stampa fotografica
  • se la risoluzione dell’immagine non è corretta (l’immagine è stata preparata per la stampa?)
  • se abbiamo sottoposto l’immagine a una post produzione che ha alterato i colori

Impostando perciò il nostro monitor nel modo corretto, abbinando la giusta stampante a inchiostri e carta corretti, preparando l’immagine nel modo più adatto per la stampa, potremo ottenere che la fotografia stampata si avvicina molto all’immagine a schermo.

Risoluzione ed elaborazione dell’immagine

Quasi tutte le immagini sono belle a schermo. Gli schermi però in genere hanno risoluzione di 72dpi, risoluzione che però è assolutamente insufficiente per una stampa. Per una stampa di qualità sono necessarie risoluzioni di almeno 300dpi. Per una stampa di una fotografia di lato 10x15cm (circa 4×6”) è quindi necessario che la nostra immagine sia almeno di 1200×1800 pixel!

Per sapere se le dimensioni della tua immagine sono adatte a essere stampate a una determinata dimensione puoi applicare questa semplice regola:

Dimensione stampa

[cm]

Risoluzione stampa

[dpi]

= dimensione immagine [pixel]

(10 x 15)

300

(1181 X 1772)

(20×30)

300

(2362 X 3543)

Alcune stampanti a getto di inchiostro hanno delle risoluzioni intorno a 150dpi. Questo produce una immagine sgranata, che però può essere bella a vedersi soprattutto se stampiamo in bianco e nero.

Per avere il pieno controllo dell’elaborazione dell’immagine, ti consiglio di fotografare in RAW in modo da ottenere sempre un file immagine “grezzo” e non pre-elaborato dalla fotocamera, con molti più dettagli rispetto, ad esempio, un JPEG e più flessibile per le successive elaborazioni. Lo svantaggio è che un file RAW occupa molto spazio, quindi utilizza una scheda di memoria capiente.

Sii però leggero con il lavoro di post elaborazione dell’immagine. Un intervento troppo aggressivo è una delle principali cause di stampe non soddisfacenti.

Monitor

Per regolare al meglio il monitor ci sono dei dispositivi che consentono di regolare in modo molto semplice i colori. È comunque possibile utilizzare il pannello di controllo della stampante per calibrarlo con il monitor utilizzando le regolazioni di base per garantire che le stampe si avvicinino alle immagini sullo schermo.

Stampante

Se vuoi stampare fotografie in modo serio, allora devi investire in una stampante fotografica di qualità. Puoi post produrre l’immagine nel modo corretto, puoi regolare il monitor alla perfezione, ma se la stampante è di bassa qualità, non potrai fare miracoli.

stampare una fotografia

Carta fotografica

La carta può essere lucida, opaca o semi-lucida. Non esiste una carta giusta a priori, dipende da cosa stai stampando e, soprattutto, dall’effetto che vuoi ottenere. In questo caso, la cosa giusta è sperimentare!

Un altro motivo per cui la carta deve essere di qualità è che in molte stampanti il bianco è ottenuto dalla carta, evitando quindi di depositare i pigmenti. Se il bianco della carta non è quindi un bianco corretto, potresti evidenziare ulteriormente le differenze tra stampa e schermo.

Se tutto questo è troppo difficile o hai timore di non raggiungere i risultati che ti sei posto, allora rivolgiti a un laboratorio fotografico. Il personale saprà ottenere il meglio dalle tue immagini.

Infine, perché stampare una fotografia, quando ormai tutto sta girando verso il digitale?

stampare una fotografia

La stampa permette di osservare piccoli dettagli che possono essere facilmente trascurati guardando l’immagine a monitor. Inoltre, a mio parere, c’è la stessa differenza tra leggere un libro cartaceo o un libro elettronico.

In un dispositivo di possono portare decine o centinaia di e-book, ma il piacere di sentire e sfogliare le pagine di un libro di carta è qualcosa che un freddo schermo non darà mai! (Anche se, nei viaggi, la comodità di un e-book reader rimane insuperabile!).

Se vuoi vedere su Amazon:

  • dispositivo per la calibrazione del monitor (qui)
  • stampante fotografica (qui)
  • carta fotografica (qui)

Come stampare una fotografia a casa e ottenere buoni risultati ultima modifica: 2018-11-10T08:00:34+00:00 da Giovanni

Riguardo all'autore

Giovanni

Lascia un commento a questo articolo

Clicca qua per lasciare un commento

SEGUI IL PHOTOBLOG

ISCRIZIONE NEWSLETTER

Ricevi i miei articoli direttamente sulla tua casella di posta 1 SOLA volta al mese.
Tranquillo, anche io odio lo spam!