Consigli utili

5 consigli per allenare l’occhio fotografico

occhio fotografico

Viviamo in un periodo in cui scattare fotografie è una cosa estremamente facile, veloce e oramai lo si può fare con qualsiasi dispositivo.

Tutto ciò può essere visto come un vantaggio o uno svantaggio da un amante della fotografia. Da un lato, la curva di apprendimento è più veloce, più sempice e sicuramente più economica rispetto ad una volta. Dall’altra parte molti fotografi hanno la tendenza a cliccare a raffica senza curare la composizione e prendersi cura dello scatto, nella speranza di ottenere uno scatto fortunato o occasionale. Prima di fare “click” chiedetevi: “Cosa voglio trasmettere?” “Che storia voglio raccontare?” Soffermatevi qualche istante a pensare a cosa vorrete ottenere dallo scatto che state per fare.

Di seguito alcuni consigli che consentiranno di allenare il vostro occhio fotografico, indipendentemente dalla fotocamera o dal’obiettivo che userete.

5 consigli per allenare l’occhio fotografico

1) Osservate la luce

Imparate ad osservare bene la luce e le ombre. Siate consapevoli della qualità della luce in ogni ora del giorno e degli effetti che questa produce su oggetti, edifici, persone, ecc. Quanto più sarete consapevoli della qualità e della quantità della luce e quanto più riuscirete a fare buone foto, indipendentemente dall’ora in cui scatterete.

tramonto

specchio

luce_divina

 2) Esprimete la vostra visione seguendo (almeno inizialmente) le regole base della composizione

Mettete bene a fuoco il soggetto e usate bene la profondità di campo

Il metodo più veloce per far concentrare l’occhio dello spettatore sul soggetto che volete, è quello di usare una buona messa a fuoco con una ristrettissima profondità di campo. Questo farà si che solo una ristretta parte dell’immagine (quella importante) sia a fuoco e tutto il resto passerà in secondo piano.

goccia

Le linee guida

Sono spesso ignorate ma l’uso delle linee guida è un potentissimo strumento per guidare l’occhio verso il nostro soggetto principale.

Attraversamento volpi

Usate la regola dei terzi

Dividete l’inquadratura in nove zone attraverso il posizionamento immaginario (o reale) di due linee verticali e di due linee orizzontali. L’incrocio delle linee crea quattro punti di intersezione. (vedi immagine sotto). Questa regola deriva dal fatto che, istintivamente, l’occhio umano si concentra sui punti identificati proprio dalle intersezioni delle righe.

terzi

Per cui cercate di concentrare i vostri soggetti in questi 4 punti.

pettirossob pettirosso

Nelle fotografie di paesaggio fate corrispondere una delle due linee orizzontali con il vostro orizzonte.

tramonto_toscano

Uso del colore

Proprio come l’utilizzo di un punto focale e una ridotta profondità di campo per attirare l’occhio, anche l’uso dei colori forti è un un potente strumento compositivo. In alternativa, convertendo le immagini in bianco e nero, andrete a rimuovere le distrazioni dai colori e renderete le immagini più forti!

il_capanno_blu

la_fine_della_battaglia

3) Meno è meglio

Spesso inquadrare troppe cose distrae l’occhio dell’osservatore. Imparate a rendere le immagini più forti lasciando le cose inutili fuori dall’inquadratura, avvicinatevi al soggetto e tagliate fuori tutto il resto. Non importa se il taglio sarà stratto e vicino, l’importante è non avere distrazioni attorno. Meno è meglio, pensare “minimalista” darà più impatto ai vostri scatti

castagne

4) Cercate diverse prospettive

Provate a scattare da diverse prospettive, dall’alto, dal basso, girate attorno al soggetto. Inclinate la vostra fotocamera per avere immagini più dinamiche.

maiale

5) Attenzione allo sfondo

Ultimo ma non meno importante consiglio è quello di stare SEMPRE attenti allo sfondo delle vostre immagini. A volte basta un passo verso destra o sinistra per cambiare completamente i vostri scatti. Controllate bene che non ci sia nessuna distrazione, vi ci vorrà solo un attimo.

occhio fotografico

La prossima volta che uscirete con la vostra fotocamera, cercate di rallentare e pensare di più a ciò che volete trasmettere con i vostri scatti. Seguite questi 5 consigli e vedrete che ben presto imparerete a vedere le cose con un occhio fotografico differente e che le vostre immagini miglioreranno sensibimente!

Buon divertimento.

Se vi è piaciuto questo articolo, condividetelo per cortesia. 🙂

5 consigli per allenare l’occhio fotografico ultima modifica: 2016-02-04T23:28:02+00:00 da Stefano

Riguardo all'autore

Stefano

Sono un informatico con la passione smisurata per la fotografia, ho fondato il PHOTOBLOG nell'estate del 2016 per cercare di unire la mia passione al mio lavoro.
Ho iniziato per scherzo e ora mi ritrovo, con enorme orgoglio e umiltà, a gestire un sito in continua crescita tra i più visitati in Italia nel suo genere.
Cerco sempre notizie fresche, collaborazioni con fotografi e argomenti che possano essere utili a chiunque si avvicini al fantastico mondo della fotografia.

1 commento

Clicca qua per lasciare un commento

  • Condivido perfettamente i tuoi consigli x allenare l’occhio.
    Sono l anticamera x distinguere una foto da un scatto creativo in cui c e della soggettività se pur sbagliata o nn ben riprodotta.

    Oltretutto è un buon inizio x iniziare a guardare il mondo con occhi nuovi.

    Grazie

SEGUI IL PHOTOBLOG

ISCRIZIONE NEWSLETTER

Ricevi i miei articoli direttamente sulla tua casella di posta 1 SOLA volta al mese.
Tranquillo, anche io odio lo spam!